Genitorialità, fertilità, speranza nella medicina e nella tecnologia medica rivolta alla nascita di un figlio

“In Italia circa il 40% delle coppie che si rivolge alla Pma abbandona dopo un solo tentativo fallito. Un adeguato sostegno psicologico permettere di reggere meglio lo stress.”

Presso il nostro centro esiste la possibilità in ogni momento del percorso riproduttivo di inseminazione artificiale di consultare uno psicologo, finalizzata a seguire ed aiutare le coppie infertili, come singoli o come coppie. La pratica clinica mostra che le coppie che accanto alla fecondazione assistita seguono un percorso parallelo di terapia cognitivo-comportamentale hanno un risultato migliore sul piano del benessere psicofisico. La possibilità di esplorare i propri vissuti emozionali, quali tristezza, rabbia, scoraggiamento, ripercussioni sulla relazione di coppia e di riconoscerli come normali e comuni, permette un più consapevole atteggiamento nei confronti della terapia e degli operatori, una responsabilizzazione del paziente e uno strumento efficace per affrontare gli eventuali fallimenti. Diversi studi riguardanti gli effetti dell’infertilità sulla coppia hanno fatto emergere un dato importanti: man mano che la coppia procede con i trattamenti e le indagini per valutare il da farsi, la frustrazione e lo stress aumentano, mentre il dialogo e la comunicazione diminuiscono. Una coppia di fronte al problema dell’infertilità può avere diverse reazioni .La prima è senza dubbio sorpresa di fronte alla difficoltà di avere figli, emozione che viene quasi subito sostituita da sentimenti contrastanti, di frustrazione, rabbia, angoscia e depressione.  Presto, proprio questa frustrazione, se non canalizzata attraverso un dialogo sereno, può portare addirittura a crisi di coppia che influiscono nella comunicazione, nel dialogo ed anche nella stessa attività sessuale della coppia, portando ad una situazione di conflitto e di continue ripercussioni.

La  Nostra Consulenza Psicologica per i pazienti che affrontano un percorso di PMA vuole:

  • Favorire il processo di accettazione, adattamento e reazione alla patologia, favorendo la relazione terapeutica con l’equipe curante
  • Sostenere la coppia sul piano emotivo
  • Promuovere l’assunzione di responsabilità individuale nel processo decisionale
  • Sostenere la coppia nel corso dei trattamenti di fecondazione assistita
  • Minimizzare l’impatto degli eventi medici (frequenti visite, ecografie, esami clinici; applicazione delle tecniche di procreazione assistita) e fisici (derivanti dall’assunzione dei farmaci utilizzati per l’induzione farmacologica dell’ovulazione, come la possibile comparsa di dolore in sede ovarica e la tensione addominale; da esisti di interventi chirurgici) che la coppia deve affrontare
  • Aiutare le coppie a confrontarsi sul significato della frustrazione provata per la difficoltà ad avere un figlio

Per questo, dalla prima visita per sospetta infertilità l’intervento psicologico può essere utile a fronteggiare la diagnosi di infertilità e ad interpretare alla luce della speranza ragionevole e fondata nella possibilità di avere un bambino, i dati clinici che emergono dallo studio approfondito della coppia.

Nel corso del trattamento, il supporto psicologico alla coppia ha l’obiettivo di sostenere la speranza di diventare genitori, affrontando tutti i pensieri e le emozioni positive e negative che caratterizzano il complesso iter terapeutico.

Il sostegno psicologico aiuta quindi a superare le difficoltà ad iniziare la Procreazione Medicalmente Assistita e a continuarla per quanto necessario, aumentando così in questo modo la probabilità di generare un figlio.

 

About the Author :

Leave a Comment

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH